Si le vent tombe

Nora Martirosyan

 

ANNO
2020

Alain, un tecnocrate francese, è incaricato di valutare la fattibilità della riapertura dell’aeroporto del Nagorno-Karabakh, zona contesa tra Armenia e Azerbaigian. In questo microcosmo surreale, frammentato, di un aeroporto senza aeroplani e di uno Stato che non gode della legittimazione internazionale, ogni tipo di provvedimento è inopportuno, insufficiente ad affrontare lo stato delle cose. Edgar, un ragazzo del posto, girovaga intorno all’aeroporto, coinvolto in uno strano affare. Si ritrova così faccia a faccia con Alain.

SEGNI PARTICOLARI
IL primo lungometraggio della regista franco-armena Nora Martirosyan ,passato al Festival di Cannes 2020, mette al centro della sua trama il Nagorno-Karabakh, a piccola regione transcaucasica dove, già prima del film, un pesante conflitto aveva causato più di 30.000 morti.
Tra un’esplorazione quasi documentaria e colpi di scena drammaturgici il film è allo stesso tempo un riflettore che illumina il presente e un pezzo di archivio storico.
“La mia domanda principale era: come può esistere visivamente e cinematograficamente un paese che non ha legittimità internazionale?”

 

Data: sabato, 9 Settembre, 2023
Orario: 21:00
Tipo di evento: Cinema
Genere:
Prezzo: 5 Euro

Dello stesso genere

Turkmodernità

mercoledì, 29 Maggio, 2024

Ore: 18:30

Seleziona il paese

Dream’s gate

mercoledì, 29 Maggio, 2024

Ore: 21:30

Iran

Gli orsi non esistono

giovedì, 30 Maggio, 2024

Ore: 21:30

Iran