LO SPAZIO

Abbiamo ricevuto le chiavi di via Livigno 9 dal Comune di Milano, Direzione Politiche Sociali, il giorno 13 dicembre 2016, dopo aver vinto il bando per l’assegnazione dell’immobile in concessione ad uso gratuito per la gestione di progetti a fini sociali.

 

Da quel momento gran parte degli sforzi sono stati mirati a ripulire il giardino da materiale accumulato negli anni di abbandono e l'edificio che era stato danneggiato da un incendio divampato poco prima della consegna.

 

Nel 2017 abbiamo avviato la collaborazione con l'associazione Hypereden per una trasformazione dell'edificio e del giardino che tenesse in considerazione il progetto che aveva vinto il bando e le dinamiche di relazione tra le persone che avrebbero abitato Nuovo Armenia.

 

Il lavoro di Hypereden non si è limitato alla sola progettazione ma si è esteso ad un processo più ampio:

  • la progettazione architettonica e del giardino;

  • l'avviamento del'iter autorizzativo con l'amministrazione pubblica;

  • la gestione della partecipazione del quartiere alla trasformazione dell'edificio e del giardino attraverso i laboratori attivi di autocostruzione e le giornate di lavoro volontario.

 

Dopo un lungo periodo di dialogo tra le associazioni, sono stati definiti i punti fermi attorno ai quali costruire la forma che avrebbe assunto lo spazio di Nuovo Armenia: la stratificazione di identità, di fattori e segni che raccontino la convivenza tra passato, presente e futuro; il non-finito e l’indeterminazione della forma per poter accogliere i contributi di chi abiterà lo spazio; la negoziazione delle abitudini, la percezione del domestico e la messa in discussione della separazione tra ambito pubblico e privato; la partecipazione alla costruzione di uno spazio collettivo, facendo coincidere il senso dell’abitare a quello del costruire, dell’avere cura, del coltivare; l’attivazione di dinamiche  di scambio legate all’artigianalità e al saper fare.

 

Se sei interessato alle attività laboratoriali di autocostruzione e alle giornate di lavoro volontario iscriviti alla nostra newsletter così rimarrai informato sulle nostre attività.