MELL MORCONE
MELL MORCONE

Nasce a Monza nel 1970.

Dopo un periodo da autodidatta, frequenta la scuola Nuova Milano Musica attraverso la quale, oltre a studiare pianoforte col maestro Umberto Petrin, si diploma in Teoria e Solfeggio al conservatorio A. Vivaldi di Alessandria nel 1992. Prosegue privatamente gli studi di pianoforte jazz con Francesco Giacosa e Arrigo Cappelletti, senza trascurare la musica classica che studierà a lungo con il maestro Pietro Venezia.  Nel frattempo inizia un'intensa attività professionale suonando repertori di piano bar e di canzoni d'autore nei locali. Collabora col clarinettista Stefano Corradi e in particolare con Daniela Panetta, ora corista di Paolo Conte, con la quale forma un duo che esegue brani di propria composizione. Successivamente Mell propone con i due artisti musica di cantautori italiani curando anche gli arrangiamenti. Si avvicina al genere strumentale dedicandosi alla musica etno-folk.


Reinterpreta in chiave moderna la musica tradizionale andina con i Semicroma new age - Massimo Germini (chitarre), Andrea Colle (flauti e percussioni), Marcellino Grillo (flauto) poi esplorando la musica popolare napoletana col Vesuvian Swing quartet - Daniela Panetta (voce), Enrico Lombardi (basso), Fausto Tagliabue (percussioni) - e la musica folk di varie regioni europee.  Con il gruppo folk La Magiostra - Andrea Capezzuoli organetti e Sergio Gatti fiati - registra il disco "L'albero fiorito" nella primavera del 1998.


È attivo anche con l'Azuaga trio, progetto di musica argentina che recupera la tradizione di Gardel e Piazzolla. In questi ultimi due progetti cura tutti gli arrangiamenti e le orchestrazioni.  Importante la collaborazione con i Musicanta che fondono la musica del Quebec con canzoni popolari italiane. Il gruppo realizza nell'aprile 2001 un disco live presso l'auditorium di Radio Popolare a Milano. Dalla fine del 2002 inizia a lavorare con la Shamrock Ceili Band gruppo di musica irlandese che si propone, tra l'altro, di accompagnare le danze (gighe, polke, reels).


Con i Musicanta e la Magiostra, si esibisce al FOLKEST di Spilinbergo, al FOLKERMESSE di Casale Monferrato, a RE APPENNINO di Reggio Emilia, a ISOLA FOLK di Suisio, al FESTIVAL IRLANDESE di Milano, al FESTIVAL INTERCELTICO di Trezzo d'Adda e a COMO CITTA' SPETTACOLO.  Continua a collaborare con diverse cantanti (Eleonora D'Ettole, Valeria Alberti, Daniela Panetta), e col sassofonista Sandro Cerino. Fonda il trio Asciscia con il quale si esibisce in diversi locali. E' anche pianista di Flavio Pirini nel suo progetto cantautoriale (importante la partecipazione alla "Festa della Radio", organizzato da Radio Popolare alla fine del 2002).


Nel Dicembre 2002 cura la programmazione musicale del locale "Alchimista" di Lurate Caccivio (CO).   All'inizio del 2003 compone musiche per compilation di musica celtica e arrangia le parti per la sezione di fiati del gruppo folk Dindèlon. In aprile inizia a collaborare come compositore e pianista con la regista teatrale Elisabetta Vicenzi nello spettacolo "Passo dopo passo", in scena al teatro Greco di Milano, liberamente tratto da "L'uomo dal fiore in bocca" di Luigi Pirandello.