ELIA MOUTAMID
ELIA MOUTAMID

Elia Moutamid nasce a Fes (Marocco) nel 1982, figlio di Abdelouahab Moutamid, pioniere dei flussi migratori in Italia di fine anni '70 ed inizio anni '80, e di Amal Bousaltani.

Già nel 1983 si trasferisce con la famiglia nel nord Italia, a Rovato, in provincia di Brescia. Moutamid cresce nel contesto padano, soprattutto cresce in uno scenario italiano, completamente diverso da quello odierno, in cui lo straniero rappresentava più una curiosità che non un problema.


Fra Rovato e dintorni completa la propria istruzione e nel 2001 ottiene il diploma di perito metalmeccanico. La sua carriera professionale inizia con un impiego come responsabile della qualità in un'azienda metalmeccanica del bresciano. Moutamid ha sempre avuto un forte rapporto con il padre che gli ha trasmesso molte passioni, soprattutto quella per la meccanica e per la fotografia.

Ed è proprio partendo da quella che il giovane Moutamid si avvicina pian piano alle immagini in movimento e quindi al linguaggio cinematografico. Tra il 2008 e 2014 gira vari cortometraggi e documentari con i quali partecipa a numerosi film festival nazionali ed internazionali.

Nel 2017 realizza la sua opera prima, il documentario biografico Talien (Produzione 5e6) che viene selezionato al 35° Torino Film Festival.


A "Talien" è stato attribuito il Premio Speciale della giuria per la sezione Italiana.doc.