BAGYA LANKAPURA

Ventidue anni, napoletano, Bagya e' un'artista poliedrico. Studente all'Accadamia di Belle Arti del capoluogo campano e' attore, regista e sceneggiatore e nella vita reale il ruolo di "ragazzo di seconda generazione" proprio non gli piace, gli sta stretto. "In Italia - confessa -, a differenza degli Stati Uniti, della Francia o dell'Inghilterra, non e' ancora arrivato il momento in cui possiamo vedere un ragazzo con fattezze orientali in un ruolo, per cosi' dire, normale. È per questo che vorrei mettermi dietro la camera e raccontare".