ANNA JUR'EVNA NETREBKO

Anna la stella della lirica, l'ultima diva del melodramma, ha origini cosacche e per la prima volta ha messo piede in un teatro per... pulirne i pavimenti.

La storia di Anna Netrebko, come quella di una certa Maria Callas, assomiglia vagamente a quella di una favola dal lieto fine. Anche se in questo caso il finale è ancora tutto da scrivere. Anna Netrebko sarà sulla breccia ancora a lungo.

 

La soprano russa è donna di talento e di coraggio. Il primo lo ha sfruttato per far strada nel mondo della lirica, il secondo nell'affrontare la malattia del figlio, lievemente autistico. Non c'è mai niente di scontato in tutto ciò che fa Anna. Il suo look da diva, i tacchi altissimi che le piace sfoggiare, nascondono una sensibilità che traspare evidente invece ogni volta che è sul palcoscenico. Anna Netrebko oggi è la regina assoluta della lirica, che si aggrappa a personaggi come lei per recuperare gli antichi splendori.

 

Anna Jur'evna Netrekbo è nata a Krasnodar, nella Russia meridionale, il 18 settembre 1971. Appassionata di canto sin da bambina, si è trasferita giovanissima a San Pietroburgo dove, per pagarsi gli studi musicali, ha trovato posto nell'impresa di pulizie dell'Opera Kirov, il più prestigioso teatro cittadino. Qui è stata notata da Valery Gergiev, il direttore, che colpito dalle sue qualità vocali le ha fatto riporre scopa e paletta e l'ha lanciata sul palco con il ruolo di Susanna ne Le nozze di Figaro. Era il 1994 ed è allora che la carriera di Anna Netrekbo da cantante lirica ha preso ufficialmente il via.